Direzione Didattica Secondo Circolo - Capoterra

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

ASSEMBLEA SINDACALE REGIONALE CGIL in orario di servizio

E-mail Stampa PDF

Si comunica che il giorno sabato 2 dicembre 2017, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, l’Organizzazione sindacale FLC CGIL Sardegna ha convocata un’assemblea sindacale regionale in orario di servizio, per tutto il personale, docente e ATA, in servizio presso le Autonomie Scolastiche della Sardegna.

L’assemblea si terrà a Cagliari in piazza Garibaldi, il giorno 2 dicembre, dalle ore 10,00 alle ore 14,00, col seguente ordine del giorno:

1 – proposta governativa sull’adeguamento età pensionabile in base all’aspettativa di vita.

Coloro che intendessero partecipare sono tenuti a comunicarlo entro le ore 13.00  di giovedì 30 novembre 2017 compilando l’apposito modello, onde provvedere agli eventuali adattamenti orari in tempo utile.

Si ricorda che con la firma di adesione si dovrà indicare anche il numero delle ore finora richieste.

 

Si allega locandina dell’iniziativa e circ. n. 63

 

Lettera aperta del dirigente alla comunità scolastica

E-mail Stampa PDF

26 novembre 2017

Nei giorni scorsi ho inviato una nota all’Unione Sarda in cui, dovendo tutelare il buon nome dell’Istituto e sentendo il dovere di illustrare il punto di vista dell’Istituzione scolastica su quanto riportato nell’articolo dal titolo “Due alunne a digiuno” pubblicato il 12 novembre scorso, riferivo l’accaduto sulla base delle relazioni di docenti e del collaboratore scolastico delle sede di Su Loi, che, fino a quando qualcuno non dimostra il contrario con delle prove, rappresentano la verità dei fatti.

La nota era accompagnata dalla mia richiesta di pubblicare il testo nella sua integrità, ben sapendo che l’omissione di una parte o una rielaborazione non sufficientemente accurata avrebbero potuto snaturarne il senso, cosa che purtroppo è puntualmente accaduta nell’articolo apparso a pagina 29 dell’edizione di oggi domenica 26 novembre. Come ognuno potrà facilmente verificare, nell’articolo odierno compaiono dei passi virgolettati (il virgolettato si usa per riportare testualmente una dichiarazione, cioè esattamente le parole che sono state dette o scritte) con parole che non ho né detto né scritto, e sono state omesse parti importanti della nota, in cui si spiegavano le ragioni di legge del nostro operato e si difendevano anche le mamme delle due bimbe dai giudizi sommari sui social. L’autore dell’articolo riassume il tutto come la “versione dell’accaduto” del dirigente scolastico. Anche nel titolo compare un virgolettato che non corrisponde a quanto da me detto o scritto: “Tutti gli alunni hanno mangiato”, alquanto sviante anche nel dar conto del senso del mio intervento.

Per questo motivo, con l’intenzione di rendere conto con trasparenza del nostro operato alla comunità scolastica (genitori, personale, genitore presidente del Consiglio di Circolo) attraverso una informazione il più possibile completa e verificata, diffondo il testo originale della mia nota, che allego anche nella versione ufficiale firmata digitalmente (quindi non modificabile da nessuno, neanche da me) che ho inviato al Direttore del quotidiano il 23 novembre:

 

Sono il dirigente della scuola di Capoterra in cui, secondo un articolo apparso sul vostro giornale, il 10 novembre scorso due bambine sarebbero rimaste a digiuno a causa dello sciopero di un insegnante. Intervengo solo ora, dopo essermi informato presso i protagonisti e dopo aver incontrato le mamme delle due bimbe, e posso quindi fornire notizie precise.

Il nostro Istituto ha seguito la procedura corretta usata dalle scuole nei casi di sciopero: ha preavvisato con il dovuto anticipo i genitori che la scuola non garantiva il normale servizio e che potevano verificarsi variazioni dell’orario, con una nota sul sito web, per iscritto sul diario degli alunni e con affissione all’ingresso di ciascuna sede. Come cautela ulteriore, quando si è avuta certezza dell’adesione del docente allo sciopero, si è usata la cortesia alle famiglie di comunicarla nella chat della classe, che non è un obbligo né per la scuola né per i genitori ma è un sistema convenzionale che permette di risolvere alcune comunicazioni rapidamente con vantaggio di tutti. In ogni caso, i genitori erano tenuti, come accade nelle scuole, ad informarsi su eventuali interruzioni del servizio e tutti loro erano ben consci di questa eventualità.

Infatti tutti i genitori, tranne due, si sono presentati a prelevare i propri bambini. Per legge un docente in sciopero non può essere sostituito nell’attività che deve svolgere e caso ha voluto che l’attività prevista per l’ora di servizio del docente scioperante fosse quella dedicata alla mensa: se la scuola avesse sostituito il docente - ammesso di averne uno a disposizione - con un altro per svolgere la medesima attività, avrebbe commesso una gravissima violazione dei diritti sindacali, che discendono direttamente dal dettato costituzionale.

Non risulta assolutamente che le bimbe siano rimaste digiune: non appena ci si è resi conto degli impedimenti dei loro genitori, il collaboratore scolastico ha fornito loro dei panini e una docente del pandoro e dei crackers.

Ho avuto qualche giorno dopo un incontro cordiale con le mamme delle due bimbe, due genitrici molto attente e consapevoli, che semplicemente, come può capitare a tutti, si sono trovate in difficoltà al momento di prelevare le figlie da scuola in un orario inconsueto e sono soltanto arrivate in ritardo: può succedere, a ciascuno di noi. Forse hanno pensato che la scuola potesse fare qualcosa di più, ma questo sarebbe stato illegale. Non meritavano certo i giudizi sommari che, con troppa irresponsabile disinvoltura, chiunque ritiene di poter consegnare ai social, così come non li merita la nostra scuola, che si guadagna rispetto per la funzione che svolge e per l’opera spesso appassionata e poco riconosciuta dei suoi lavoratori, come mi hanno detto chiaramente le due signore, che hanno continuato ad esprimere fiducia nel nostro Istituto e nei docenti cui hanno affidato i propri figli.

Allegati:
Scarica questo file (Nota sciopero 10 novembre 1.pdf)Nota sciopero 10 novembre 1.pdf[ ]72 Kb
 

1^ Prova di evacuazione a.s. 2017/2018

E-mail Stampa PDF

Si comunica chenel periodo compreso tra il 30/11/2017e il 7/12/2017è stata programmata la prima prova di evacuazione degli edifici scolastici. Si richiede di darne comunicazione anche alle famiglie degli alunni.

Si invitano i docenti ad attenersi alle regole stabilite, a compilare nel punto di raccolta i moduli di evacuazione (da consegnare tempestivamente al responsabile del punto di raccolta all’esterno dell’edificio). Si ricorda che le porte delle aule devono essere chiuse dall’alunno chiudifila che appenderà il cartellino “locale evacuato”.

I referenti di Plesso devono condurre fuori le schede riepilogative, ricevono i moduli di evacuazione nel punto di raccolta dai docenti delle classi e compilano le schede all’esterno dell’edificio prima che si dia l’ordine di rientro.

Per quanto riguarda l’informazione degli alunni, si richiede che i docenti di classe:

1)      verifichino che nelle aule sia presente il cartellino “Locale evacuato” da appendere alla porta chiusa da parte del chiudifila al momento dell’evacuazione;

2)      prendano visione con gli alunni di quanto indicato nell’allegato Norme di Comportamento allegato che sarà fornito in copia a ciascuna classe;

3)      assegnino agli alunni gli incarichi di aprifila, chiudifila (titolari e sostituti) e aiutanti, riportando i nominativi nel foglio “Norma di comportamento” da affiggere alla porta dell’aula;

4)      percorrano con gli alunni la via di fuga corrispondente all’aula in cui la classe si trova.

Si ringrazia per la collaborazione.

In allegato la circ. n. 60 con materiali illustrativi ed istruzioni

 

Convocazione riunione di interplesso

E-mail Stampa PDF

Si comunica che per venerdì primo dicembre 2017, presso la sede di Scuola dell’Infanzia di via Caprera, è convocata dalle ore 16.15 alle ore 18.15 la riunione di interplesso della Scuola dell’Infanzia, per discutere i seguenti punti all’Ordine del Giorno:

1)    Proposta progetto di interplesso

2)    Proposte per il curricolo verticale

3)    Varie ed eventuali

In assenza del Dirigente scolastico, la riunione sarà presieduta dalla docente ins. Roberta Farris.

Si allega la circ. n. 59

 

 

Costituzione seggio elettorale per le elezioni suppletive del 26-27 novembre 2017

E-mail Stampa PDF

Si comunica che il seggio elettorale per le elezioni suppletive del 26-27 novembre 2017 è costituito come segue:

Presidente: ins. Gianluca Mastromarino, componente docenti;

scrutatore: ins. Maria Dolores Trudu, componente docenti;

scrutatore: sig. Valeria Mancosu, componente genitori.

 

Si ricorda che le elezioni suppletive per esaurimento delle liste dei genitori e dei docenti per il Consiglio di Circolo si terranno, presso la sede centrale di via Caprera n. 1 a Capoterra, nei giorni

-       Domenica 26 novembre 2017 (i seggi saranno aperti dalle ore 8.00 alle ore 12.00);

-       Lunedì 27 novembre 2017 (i seggi saranno aperti dalle ore 8.00 alle ore 13.30).

con le seguenti modalità di votazione:

    1. Il voto viene espresso apponendo una croce sul numero romano della lista prescelta;
    2. È esprimibile una sola preferenza. Si precisa che deve essere votata una sola lista;
    3. La preferenza va indicata apponendo una croce nella casella accanto al nominativo prestampato del candidato.

    Si allega la circ. n. 56

 


Pagina 4 di 111

ACCEDI

Banner

Chi è online

 122 visitatori online

CALENDARIO

dicembre 2017
lmmgvsd
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Sondaggi

Ti piace il nuovo sito?
 

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di piu consulta la sezione privacy.

Per proseguire devi accettare i cookies da questo sito o modificare le impostazioni del tuo browser

EU Cookie Directive Module Information